Il peggior appuntamento della mia vita?


L'immagine può contenere: una o più persone, barba e primo piano
Buongiorno.

Il mio peggior appuntamento lo ebbi durante l’estate del 2009
stavo ancora in Italia, a Santa Margherita Ligure, dove sono nato.

Io uscivo dall’ennesima storia naufragata, e mi avevano presentato una tipa, amica di amiche, qui su FB. Lei studiava a Genova, ma veniva da fuori. Abbiamo iniziato a parlare tranquilli, per conoscerci ecc, sapete come funziona. Io stavo lavorando in un ristorante in quel periodo.

Allora dopo qualche giorno di discorsi mi scrive “vieni a trovarmi stasera dopo il lavoro? Magari ci guardiamo un film“.

Dico ok, no problem. Tanto il giorno dopo ero libero.
La sera arrivo all’indirizzo che mi ero segnato, parcheggio la macchina e vado a citofonare. Mi risponde “Sali! quinto piano, ma l’ascensore è rotto“.
E già li avrei dovuto presagire che le cose avrebbero potuto andare molto male. Ma l’ottimismo è il profumo della vita ed allora mi lancio all’attacco delle rampe di scale. Arrivo in cima rischiando un collasso polmonare, busso alla porta e mi apre lei.
Premessa. io non sono tanto alto, sono 1,70 più o meno. Insomma, ‘sta tizia era alta tipo 1,90.
Ma era un armadio oltretutto, mi aveva raccontato che aveva fatto boxe per anni, poi dovette mollare per venire a fare l’università a Genova. E quindi niente, le era rimasto il fisico da picchiatrice. Dico vabbè, che mi frega. E’ solo più alta di me, non sarà mica questo un problema, no? no. Infatti sarebbero stati altri.

Io avevo portato una torta, sai, per fare il carino.
Lavorando in una cucina mi ci vuole davvero poco. Gliela passo, lei la guarda mezza schifata e mi dice, “Vabè, grazie ma sai io non posso mangiarla perchè sennò ingrasso subito, la lascio per gli altri ragazzi domani“.
(veramente l’avevo portata per mangiarcela noi ma anche li, vabè)
Al che mi dice “Vabè, andiamo in camera e guardiamo qualcosa“. Ok! Insomma, senza nemmeno chiedermelo, prende e mette su un documentario su Classius Clay/Mohamed Ali. Che oh, niente da dire, argomento interessantissimo! Ma in quel frangente forse un poco inappropriato, ecco.

Fatto sta che ad un certo punto eravamo li sul letto, lei mi appoggia la testa sulla spalla, io pensai – andiamo – e la baciai. Dopo due minuti praticamente finimmo senza vestiti.

Cominciarono i problemi. Passai in rassegna tutto il mio repertorio di preliminari, questa ansimava si si si, ma non si muoveva. Un pezzo di legno. Non si muoveva di un millimetro. Al punto che cominciai ad andare in crisi, pensai – boh, magari le sto facendo schifo – che ne sapevo.
Dopo un po’ che gliela stavo leccando mi dice “scopami“. E praticamente è stato come scopare un manichino, non so se avete presente la sensazione, ma provate a immaginare.
Cercai di finire in fretta, un po’ in imbarazzo. Al che mi alzai e andai in bagno. Poi cominciai a rivestirmi per andarmene e lei mi chiese “ma perchè non resti a dormire?” e vabè, anche se titubante restai li, ché tanto alla fine era comunque preventivato. La mattina mi risvegliai col gelo, nonostante i 30 gradi dell’estate ligure. Si, non parlo di temperature, ma del suo atteggiamento. Mi salutò come se ci fossimo appena incontrati per la strada, ed andò all’università.

Praticamente furono molto più calorosi i suoi coinquilini, che almeno mi offrirono la torta e ce la spazzolammo insieme.
Poi nel pomeriggio mi arrivò un messaggio:

Mi dispiace, è meglio non vedersi più, mi aspettavo che almeno mi picchiassi“.

Io BOH.

A parte che non ho mai picchiato una ragazza, non sarei in grado di farlo spontaneamente e mi sentirei molto a disagio, ma comunque non è il caso di dirle prima queste cose?
Parlarne per capire cosa piace e cosa non piace. Oppure siccome ami il pugilato io devo dedurre che ti eccita farti picchiare?

Non lo so. Voi cosa ne pensate?

E il vostro peggior appuntamento come è andato?
Ditemi un po’.

Annunci

5 thoughts on “Il peggior appuntamento della mia vita?

  1. Madonna che storia, ha del surreale. In giro c’è proprio di tutto. Te ne potrei raccontare tanti di incontri bizzarri, ma dovrei scavare nella memoria. Uno che mi salta al volo è quello con un ragazzo svizzero bellissimo altissimo e finissimo. Mi portò al parco a dar da mangiare alle anatre ( e non eravamo più due studenti, ma gente adulta con tanto di professione alle spalle, quindi magari un più banale aperitivo sarebbe stato più consono per l’abitino in seta- che si macchiò irrimediabilmente seduta tra le cacche delle anatre sull’erba). Per farla breve dopo nemmeno 5 minuti inizio’a raccontarmi di alcuni abusi sessuali subiti da piccolo da parte di sua madre. Trovai la confidenza inadatta alle circostanze e mi creo’ un’enorme senso di oppressione. Povero ragazzo comunque.

    Liked by 1 persona

  2. Beh… ecco… diciamo che per capire che a lei sarebbe piaciuto essere picchiata dovevi avere la sfera magica -.-” Senza dialoghi o margini di conoscenza sarebbe stato un pochetto inappropriato, magari.In sostanza se non lo sai, da dove cazzo ti doveva venire di picchiarla? Specie se non è una pratica usuale per te.
    Il mio peggior appuntamento… ai tempi dell’università. Al compleanno di un amico conobbi un suo collega, tipo che sembrava tranquillo, apposto… ma che non aveva superato la mia “soglia di attenzione”. Dopo qualche giorno il mio amico venne a trovarmi, dicendo che sto tizio era andato in fissa e non faceva che chiedergli di me. Dissi al mio amico che non mi interessava, ma lui mi convinse che dovevo dargli una possibilità, che non si sa mai… il mio istinto era contrario, ma razionalmente torto non aveva. In sostanza, ci esco. Un maniaco, ha controllato di aver chiuso l’auto tre volte, non voleva toccare la maniglia della porta del ristorante per paura ci fosse il nichel e non ti dico le scene per scegliere cosa ordinare. Una serata di una paranoia totale che ha raggiunto il clou, quando lui mi ha detto: “Io sono calabrese, vivo solo a Gubbio da anni e sono stanco di avere la casa in disordine e disabitata. Ho bisogno di qualcuno che badi a me”… non c’è che dire, gli argomenti giusti per conquistare una donna al primo appuntamento! Specie una come me. …Mi resta il dubbio: voleva una fidanzata o una badante?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...